Pour l’Autonomie: a fianco dei lavoratori del settore montagna

18 Febbraio 2021

Il gruppo consiliare Pour l’Autonomie – Per l’Autonomia ha voluto essere oggi, giovedì 18 febbraio 2021, in piazza Chanoux ad Aosta, accanto ai lavoratori del settore montagna che per l’altalena di apertura-chiusure non hanno potuto lavorare.

«La nostra partecipazione alla manifestazione “Adesso, la gente di montagna è in ginocchio” ha voluto essere un gesto simbolico, a dimostrare la vicinanza ai tanti stagionali che quest’anno non hanno trovato lavoro ma anche ai tanti bar e ristoranti che lavorano a singhiozzo da tanti mesi – dichiarano i Consiglieri regionali Marco Carrel, Augusto Rollandin e Mauro Baccega -. Un’attenzione particolare di chi all’interno del Consiglio Valle ha già elaborato proposte concrete per stimolare il Governo regionale ad adottare i provvedimenti necessari affinché i primi aiuti finanziari arrivino dal bilancio della Regione, sperando che le nostre parole vengano ascoltate quanto prima. L’Amministrazione regionale deve aiutare il settore montagna, perché da questo comparto, che genera un indotto di 1,3 miliardi di euro, dipende tutto il futuro economico e sociale della nostra regione.»

«Dopo le reazioni di stupore – proseguono i Consiglieri di Pour l’Autonomie -, speravamo che il Presidente della Regione, come hanno fatto altri Presidenti di Regioni di montagna, aprisse un dialogo con il Ministro Garavaglia o con la Ministra Gelmini, per chiedere formalmente l’avvio delle interlocuzioni utili ad avere dallo Stato i dovuti ristori. È tempo di reagire, come hanno urlato questa mattina i tanti che hanno manifestato in piazza Chanoux: “La gente di montagna è in ginocchio!»

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *