Prosegue l’attività ispettiva di Pour l’Autonomie: Palaindoor, crisi economica, impianti sciistici, ARER, Vigili del fuoco

9 Febbraio 2021

Il gruppo consiliare Pour l’Autonomie – Per l’Autonomia ha presentato per l’adunanza consiliare, convocata domani, mercoledì 10, e dopodomani, giovedì 11 febbraio 2021, 4 interrogazioni, 7 interpellanze e un question time riguardante la problematica del Palaindoor di Aosta.

Molte le tematiche che i Consiglieri Marco Carrel, Mauro Baccega e Augusto Rollandin vogliono portare all’attenzione del Consiglio regionale per avere dal Governo regionale risposte utili a tutti i valdostani e per sollecitare l’attuale esecutivo ad azioni che sono urgenti per superare questo particolare e significativo momenti di crisi economica e sociale, che discende dalla gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che sul territorio regionale, più che altrove, ha causato difficoltà per famiglie e imprese.

Una delle interpellanze, che è stata depositata dal Consigliere Rollandin, va proprio nella direzione di avere informazioni sul bonus previsto dalla legge 8 del 2020, per le quali le imprese hanno avuto soltanto 3 giorni di tempo per presentare domanda. In particolare la richiesta è di conoscere quante siano state le domande complessive; quante domande non siano state approvate per mancanza di fondi e se vi sia l’intenzione di provvedere al reintegro dei fondi destinate a questa misura.

Tre le interpellanze che il Consigliere Mauro Baccega rivolge al Governo regionale e che cercano di far luce su problematiche e iniziative legate all’ARER. In particolare l’attenzione è rivolta all’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica dall’ARER e dal Comune di Aosta nel 2019 e nel 2020 ai soggetti utilmente collocati nella graduatoria del bando regionale. Così come a quanti e quali alloggi di ERP sono pronti e prossimi all’assegnazione nei prossimi tre mesi. Allo stesso tempo, vi è la richiesta della programmazione degli interventi volti all’efficientamento energetico nelle case destinate all’edilizia popolare, delle tempistiche dell’abbattimento dei due grattacieli e delle attività destinate alla ristrutturazione e alla sua calendarizzazione.

Il Consigliere Marco Carrel ha scelto di portare in Aula un altro dei temi caldi legati all’emergenza in atto: la riapertura degli impianti. L’interpellanza presentata chiede informazioni in merito alla riapertura di tutti i comprensori sciistici a partire dal 15 febbraio (nel caso in cui la Valle d’Aosta sia classificata in zona gialla); quali siano i costi da sostenere per la riapertura di tutti gli impianti e quanti siano gli utenti massimi che ogni stazione può ospitare in relazione al nuovo protocollo e a quanto ammontino le perdite registrate dagli impianti di risalita alla data del 31 gennaio 2021. Il Consigliere intende inoltre chiedere all’Assessore competente e al Presidente della Regione se sulla questione riaperture siano stati organizzati incontri con i Sindaci e se si sia stata prevista l’introduzione di figure atte a verificare il rispetto delle misure anti Covid previste dai protocolli.

Tra le altre interpellanze che il gruppo Pour l’Autonomie porta in Consiglio vi è l’assunzione di 4 Vigili del fuoco prevista per il 2020 dal Piano triennale del fabbisogno delle risorse umane. Oggetto dell’interpellanza anche il concorso interno per 11 capo squadra del Corpo valdostano dei Vigili del fuoco, che partirà con la prima prova il 15 febbraio 2021, e se è intenzione dell’Amministrazione assumere il personale in sostituzione degli 11 capisquadra attraverso le graduatorie esistenti.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *